18.5 C
Milano
giovedì, Giugno 13, 2024

MODA

Home MODA

Borse di Dior fatte da cinesi sfruttati: dopo Alviero Martini e Armani è la terza società in amministrazione giudiziaria per caporalato

Il brand francese produceva in opifici e capannoni dove i lavoratori erano in condizioni igieniche “da minimo etico”. E questa non è la prima volta, bensì la terza… E siamo a tre. Dopo l’Alviero Martini spa e la Giorgio Armani Operations spa, il Tribunale di Milano ha messo sotto inchiesta per caporalato nell’alta moda un altro marchio vip: la Manufactures...

CINTURE DA CENTINAIA DI EURO PAGATE POCHI CENTESIMI: Armani Operations trema dopo una testimonianza

Un vero e proprio sfruttamento L’inchiesta con cui il tribunale di Milano ha messo in amministrazione giudiziaria la Giorgio Armani Operations, azienda del gruppo Giorgio Armani spa, ha messo in luce un sistema di sfruttamento che ora si allarga fino a lambire altri marchi nel settore degli accessori di pregio. Come in una ditta specializzata in cinture. «Realizziamo accessori in...

Elisabetta Franchi ha più stile di Gucci: Bizzarri è il nuovo presidente

Benvenuto presidente Due esperti nel settore, entrambi emiliani, che si stringono un rapporto per unire esperienze, professionalità e creatività per portare ancora più in alto uno dei marchi più noti nella moda femminile. Un imprenditore, di Reggio-Emilia, e un’imprenditrice, di Bologna, che, insieme, possono fare grandi cose, viaggiando per il mondo, ma non abbandonano mai la loro terra d’origine, l’Emilia-Romagna....

Balenciaga propone un rotolo di scotch come bracciale: il “tape bracelet” costa 3000. Il perché te lo spiega Wanna Marchi

L'ultima trovata per far parlar del proprio brand? Un rotolo di scotch come bracciale. No, non è l'idea di un bambino molto fantasioso, ma quanto realmente proposto da Balenciaga: il "tape bracelet", un nastro adesivo che si indossa come un bracciale, è stato visto per la prima volta nel corso della sfilata Autunno/Inverno 2024-25 della casa di moda francese...

Tutti contro Chiara tranne uno. Diego Della Valle non abbandona l’influencer: ecco perché

Diego Della Valle forse spera nell’innocenza Tutti sono andati contro l’influencer, tranne uno: Diego Della Valle ha deciso di schierarsi al fianco di Chiara Ferragni, membro del consiglio di amministrazione di Tod’s. Mentre l’imprenditrice è al centro di indagini giudiziarie e ora anche articoli di gossip per il presunto addio a Fedez, il re delle scarpe la difende: «Con noi Chiara Ferragni...

Chiara Ferragni non andrà alla Milano Fashion Week: ecco le prove

Ci mancherai a questa Fashion Week Chiara Ferragni, in un modo o nell'altro, è diventata famosa grazie alla moda. E la Milano Fashion Week rappresenta per lei, il suo brand, la sua immagine, l'evento più importante in assoluto. Per questo l'abbiamo sempre vista nei panni di protagonista gli scorsi anni, fra look stravaganti e proposte singolari. "L'icona della moda italiana"....

Chiara Ferragni avrà il coraggio di presentarsi alla Milano Fashion Week? Noi ti consigliamo di no…

La risposta del presidente della moda «Non gestisco la sua agenda, non ci sono stati contatti, lei va avanti a fare le sue cose. Non ci sono stati contatti e non ci sono appuntamenti previsti insieme e non c'erano neanche la scorsa stagione». Così il presidente della Camera nazionale della moda italiana, Carlo Capasa, a margine dell'inaugurazione del Fashion Hub,...

Dolce e Gabbana e il discorso ovvio sugli influencer: proprio la settimana della sfilata… che coincidenza!

Il discorso prima dello show Solitamente, prima di uno show o una sfilata, si effettua un discorso che racconta un po' l'idea che ha mosso la collezione presentata dal brand e il tema della stagione. Cosa che però - prima dello spettacolo previsto per oggi - gli stilisti Dolce&Gabbana non hanno fatto: da quando a trionfare è la qualità, «la caduta...

L’erede di Hermès decide di passare tutto il suo ricchissimo patrimonio al suo fedele tuttofare…

Hermès vorrebbe cambiare il suo testamento e cedere l’eredità a un suo dipendente. Ma si prepara a un incontro imprevisto con la legge! Chi non ha mai fantasticato di ricevere una sorprendente eredità? I sogni son desideri... Di eredità Per il giardiniere di Hermès, quel sogno sembra in procinto di avverarsi. Nicholas Puech, l'ultimo rampollo della rinomata casa di moda francese,...

Anche da Gucci il licenziamento è più che mai una pratica di… gran moda

Sede romana di Gucci, ieri una cinquantina di designer hanno scioperato fuori dall'azienda contro la decisione di trasferire oltre 150 dipendenti. Da Roma a Milano entro il marzo 2024. Secondo Federica Ricci della Filctem Cgil, molti lavoratori rischiano il licenziamento mascherato, poiché non sono state offerte condizioni adeguate per il trasferimento. Nonostante Gucci sia di proprietà del gruppo francese...