Home RUBRICHE Chirurgia plastica ed estetica: sì alla moderazione, no all’eccesso

Chirurgia plastica ed estetica: sì alla moderazione, no all’eccesso

La chirurgia plastica ed estetica è diventata un fenomeno sempre più diffuso, non solo tra le giovani donne, ma anche tra gli uomini, alla ricerca di una perfezione estetica che spesso sembra essere un requisito indispensabile per sentirsi accettati e realizzati.

214

La chirurgia plastica ed estetica è diventata un fenomeno sempre più diffuso, non solo tra le giovani donne, ma anche tra gli uomini, alla ricerca di una perfezione estetica che spesso sembra essere un requisito indispensabile per sentirsi accettati e realizzati. Tuttavia, è importante sottolineare che la ricerca della perfezione non dovrebbe mai trasformarsi in un’ossessione, e che la bellezza autentica risiede nella diversità e nell’accettazione di sé stessi.

In contesto di questa tendenza diffusa, è cruciale trovare un equilibrio tra il desiderio di migliorare l’aspetto estetico e il rispetto della propria individualità. Tra i vari professionisti abbiamo conosciuto la dottoressa Antonella Montagnese, che opera presso la clinica Anthosan di Milano, e che incarna pienamente questo tipo di approccio delicato e rispettoso verso la chirurgia.

La dottoressa Montagnese pone al centro della sua pratica la ricerca del bello senza stravolgere in modo poco naturale i tratti distintivi dei volti e dei corpi dei suoi pazienti. Con la sua esperienza e la sua sensibilità, si impegna a comprendere le esigenze e le aspettative di ciascun individuo, offrendo soluzioni personalizzate e risultati armoniosi.

L’intervista alla Dott.ssa Antonella Montagnese

1- Qual è stata la motivazione principale nel diventare un chirurgo plastico?

“La motivazione principale è stata la propensione alla creatività e al gusto per il bello, per la perfezione e per l’estetica”.

2- Quali sono le procedure più comuni che esegui presso la clinica Anthosan di Milano?

“Le procedure più comuni sono quelle di medicina estetica, ma con l’imminente apertura della sala operatoria lo saranno anche gli interventi chirurgici”.

3- Quali sono le tue specializzazioni o aree di interesse specifiche in campo chirurgico?

“La mia specializzazione è in chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva. Ho un Master in salvataggio, in micro-chirurgia e un Master in oncoplastica della mammella”.

4- Quali sono i principali fattori che i pazienti dovrebbero considerare prima di sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica?

“I principali fattori che i pazienti devono considerare, quando si tratta di un intervento chirurgico sono le possibili complicanze ed gli esiti cicatriziali”.

5- Quali sono le ultime innovazioni o tecnologie che stanno influenzando il campo della chirurgia plastica?

“Sicuramente, le cellule staminali… Infatti è questa la nuova tendenza per poter tornare ad una bellezza naturale e non artefatta”.

6- Qual è il processo tipico che i pazienti affrontano quando decidono di sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica presso la clinica Anthosan?

“Inizialmente si parte da una prima visita. Devono essere effettuati gli esami necessari per valutare le varie patologie e le condizioni generali di un paziente. Dopo questo primo step si ha un ulteriore colloquio per definire i termini e le modalità dell’intervento”.

7- Quali sono i rischi associati agli interventi di chirurgia plastica e come vengono gestiti?

“Vengono gestiti con una valutazione pre-operatoria mirata e personalizzata su ogni paziente”.

8- Quali sono le tue priorità nell’assicurare che i pazienti raggiungano risultati soddisfacenti e sicuri?

“Essere chiari fin dall’inizio e dire con chiarezza quelli che possono essere i reali risultati che non sempre poi corrispondono alle aspettative del paziente”:

9- Come gestisci le aspettative dei pazienti prima dell’intervento chirurgico?

“Spiegando i dettagli dell’intervento e gli obbietivi raggiungibili in base alla natura del paziente”.

10- Qual è il tuo approccio nell’affrontare le preoccupazioni o le paure dei pazienti riguardo alla chirurgia plastica?

“Spiegando dettagliatamente tutti gli step dell’ intervento e le possibilità di complicanze”.

11- Quali consigli daresti alle persone che stanno valutando un intervento di chirurgia plastica per la prima volta?

“Di affidarsi a professionisti di competenza”.

12- Quali sono le tendenze attuali nel campo della chirurgia plastica che ritieni siano importanti per i pazienti da conoscere?

“Ritornare a una bellezza naturale e poco artefatta”.

13- Quali sono i principali vantaggi di scegliere la clinica Anthosan per un intervento di chirurgia plastica?

“Serietà competenza, professionalità, sicurezza e assistenza al paziente dall’inizio alla fine”.

14- Come valuti il successo di un intervento di chirurgia plastica e qual è il tuo follow-up post-operatorio con i pazienti?

“Il mio successo e’ la soddisfazione del paziente. Il nostro intervento nel post operatorio consiste nel seguire il paziente il primo mese, ogni settimana, una volta al mese, ogni 3 mesi e poi una volta all’anno”.

15- Quali sono i tuoi obiettivi e ambizioni futuri nel campo della chirurgia plastica presso la clinica Anthosan?

“Innovazione è la parola d’ordine per arrivare a fare una chirurgia sempre meno invasiva”.

Guarda la gallery della dott.ssa Antonella Montagnese

La dott.ssa Montagnese utilizza il suo profilo Instagram per dare alcuni consigli ai suoi futuri pazienti… Andate a seguirla qui. Invece, se volete informazioni sulla clinica Anthosan in cui opera la dott.ssa cliccate qui per visitare il sito.

Articolo precedenteGratteri: “TikTok è la vetrina delle mafie”
Articolo successivoTerrorismo palestinese, tre arresti a L’Aquila