Home CRONACA Lo stregatto Musk ad Atreju delle Meraviglie

Lo stregatto Musk ad Atreju delle Meraviglie

351

“Sic itur ad astra” (“così si sale alle stelle”), è questa la locuzione evocativa con cui Fratelli D’Italia ha scelto di confermare sul profilo di Atreju la partecipazione di Mr X, Elon Musk. La manifestazione è stata battezzata sotto il nome di “Atreju” nel 1998, per rievocare il celebre protagonista del film La storia infinita. Dopo la conferma dello “special guest”, sembrerebbe tutto pronto ormai per la kermesse annuale della destra, in programma dal 14 al 17 dicembre a Castel Sant’Angelo, a Roma. Ovviamente Giorgia Meloni sarà la madrina indiscussa di questa manifestazione che quest’anno ha scelto il titolo: “Bentornato orgoglio italiano!”. 

GUARDA LO SPOT DELLA KERMESSE DI FRATELLI D’ITALIA

Donzelli: «Ci sono ospiti che potrebbero arrivare a sorpresa»

In una conferenza stampa, ad annunciare la lista ufficiale dei partecipanti all’evento è stato Giovanni Donzelli, responsabile dell’organizzazione della kermesse di Fratelli d’Italia. Oltre al proprietario di Tesla ,saranno presenti tutti gli esponenti principali del governo Meloni ma anche il primo ministro britannico Rishi Sunak e quello Albanese Edi Rama. Tra gli ospiti internazionali più criticati troviamo Santiago Abascal, leader del partito di estrema destra spagnolo Vox, recentemente contestato per la sua dichiarazione «Sànchez sarà appeso per i piedi». Sempre in conferenza stampa, Giovanni Donzelli, impettito dalla sua direzione artistica in stile Sanremese, prova a mantenere un velo di suspence su alcuni partecipanti: «Ci sono ospiti che potrebbero arrivare a sorpresa”. Ospitati dalla kermesse tra quelli fuori dal mondo della politica, oltre a Musk giocheranno in casa Flavio Briatore e Luciano Spalletti.

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA PER L’EVENTO ATREJU

L’uomo di X ha detto “Si”

Ma perché il “Si “di Musk è quello che fà più rumore? Sarà perché ora Mr. X possiede il controllo di un social network con oltre 1.3 miliardi di account? È infatti noto ormai che il proprietario di SpaceX, Neurolink e Tesla è diventato nell’ottobre 2022 anche il proprietario di uno dei social più popolari al mondo, Twitter (ora rinominato X). Sì, perché all’eccentrico Musk non bastava forse puntare a mandare l’uomo su Marte o a installargli qualche chip nel cervello. Non c’è dubbio che con questa mossa abbia voluto aggiudicarsi quella tessera nel “mosaico del potere“ “ che gli mancava, riuscendoci! Un potere, quello di Musk, confermato dai numeri. I profitti economici delle sue aziende quotate in borsa salgono a suon di tweet… La rivista Forbes l’ha posizionato per il secondo anno di fila sul podio degli uomini più ricchi del mondo. Con un patrimonio netto che ammonta a 220,2 miliardi di dollari. 

Musk è il “migliore amico” che tutti i capi di Stato vogliono a corte

Musk è il “migliore amico” che tutti i capi di stato vogliono a corte… Lo “scacco matto “ per la politica internazionale e il “match point” per aggiudicarsi il favore dell’opinione pubblica mondiale. Basta vedere la mossa fatta recentemente dal primo ministro Israeliano Benjamin Netanyahu. Tra un bombardamento sulla città di Gaza e un altro, si è premurato di accogliere Elon Musk con la scusa di discutere dell’antisemitismo online…

GUARDA IL VIDEO DI MUSK DURANTE LA SUA VISITA IN ISRAELE

C’è feeling tra Giorgia Meloni e Elon Musk

E tornando alla partecipazione di Musk alla Kermesse di “Atreju” non sorprende il feeling con la premier Giorgia Meloni. Lo scorso giugno Elon, ospite a Palazzo Chigi, aveva avuto con la Meloni una lunga chiacchierata sui temi della natalità in Italia e sui rischi dell’intelligenza artificiale. Temi su cui entrambi si erano trovati molto in accordo. Un altro tema molto caro a Elon Musk è sicuramente invece la libertà di espressione. Infatti, questo suo principio sembrerebbe avere inciso molto nella volontà di acquistare la piattaforma digitale. E per darne prova, appena arrivato al timone di Twitter, Musk ha infatti annunciato la riattivazione di tutti gli account bannati in precedenza. Ma dietro all’affinità tra il governo Meloni e l’uomo più ricco del mondo non ci sarà forse la lotta al “Woke mind virus”, il “politicamente corretto” nella visione dei conservatori e delle destre?

GUARDA IL VIDEO DI ELON MUSK A PALAZZO CHIGI

Elon Musk dichiara guerra al “Woke mind virus”

«A meno che il Woke mind virus, che è anti-scienza, anti-merito e anti-umano in generale, non venga fermato, la civiltà non diventerà mai multi planetaria». Questo il pensiero di Musk, nella sua ultima biografia scritta da Walter Isaacson. All’origine di questo sentimento anti-woke di Musk ci sarebbe soprattutto «la decisione da parte del figlio più grande, Xavier di cambiare sesso». Xavier è diventato Jenna. Musk incolpa «l’ideologia che secondo lui Jenna aveva assorbito alla scuola progressista che aveva frequentato». Twitter, secondo Musk, era stato «infettato da una mentalità simile che sopprimeva le voci di destra e anti-establishment». E che cosa penserà il nostro premier di questo “Woke mind virus”? Che anche l’Italia sia a rischio infezione? Forse ne è già infetta…

Articolo precedenteLa Russa jr. difeso dall’amico dj
Articolo successivoIbrahimovic ama il Milan… ma anche le Ferrari
Avatar photo
Monica De Luigi, esperta di comunicazione, curiosa, ricercatrice e critica. Muove i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo producendo arrangiando e interpretando dischi di musica pop, terminati gli studi a Londra, torna in Italia per lavorare come responsabile marketing nell'azienda di famiglia di real estate. E' appassionata di psicologia, astrologia, esoterismo e antroposofìa.