Home EDITORIALI Con la principessa Kate il fake arriva a Corte

Con la principessa Kate il fake arriva a Corte

1173

Nella marea di fakes che si spiaggiano sui social, ci voleva un tocco molto british e molto aristocratico. Ha provveduto la principessa del Galles, tornata a palesarsi dopo una lunga convalescenza per un’operazione all’addome. I bollettini medici non fanno ancora completa chiarezza sul decorso clinico, ma lei impugna il cellulare e twitta una foto coi figli. Rassicurando i sudditi del Regno Unito: “Vi ringrazio per gli auguri e per il continuo sostegno durante gli ultimi due mesi. Auguro a tutti una felice Festa della Mamma”.

Cancellate quella foto!

Purtroppo a stretto giro le principali agenzie fotografiche hanno rastrellato dalla circolazione l’immagine, nutrendo il serio dubbio che sia stata “manipolata”. L’Associated press, in particolare, ha diramato il seguente comunicato: “A un esame più attento, sembra che la fonte abbia manipolato l’immagine in un modo che non soddisfa gli standard fotografici di Ap. La foto mostra un’incoerenza nell’allineamento della mano sinistra della principessa Charlotte”.

Dobbiamo rendere merito a Kate Middleton di non aver fatto finta di niente, noblesse oblige lo avrebbe potuto prevedere. Invece si è pubblicamente scusata: «Come molti fotografi dilettanti», ha twittato la principessa del Galles, «di tanto in tanto mi cimento nell’editing. Volevo esprimere le mie scuse per la confusione causata dalla foto di famiglia che abbiamo condiviso ieri. Spero che tutti i festeggiati abbiano trascorso una felice Festa della Mamma. C”. Dove “C” sta per Catherine, il suo nome di battesimo completo, in questo caso usato per rendere ancora più confidenziale la sigla conclusiva del tweet.

Meno trasparente lo staff di Kensington Palace, muto come un pesce alla richiesta di un commento. La foto era stata inviata alle agenzie spiegando che era stata scattata dal principe William all’inizio di questa settimana.

Articolo precedenteEredità Agnelli: scoperta nella cantina del commercialista la prova per evadere il Fisco
Articolo successivoGratteri: “TikTok è la vetrina delle mafie”