Home RUBRICHE Sessualità: il letto, la camera da letto e l’amore

Sessualità: il letto, la camera da letto e l’amore

433

“L’amore dispone di due palcoscenici su cui si recita il grande duetto, e sono entrambi infiniti: il letto e il mondo.” (Sàndor Màrai)


La camera da letto è spesso considerata una delle stanze più intime e personali della casa. È un luogo dove ci piace condividere momenti di tenerezza e intimità, con noi stessi e/o con il nostro partner. Questo spazio personale può avere un enorme impatto sul nostro benessere e sulla nostra vita amorosa. Quindi, per creare una stanza favorevole all’amore, ecco i consigli che posso darvi!

  • Mettere in ordine la tua stanza per ricreare una atmosfera delicata.
  • Tenere la camera da letto in ordine, ben ordinata e ben organizzata.
  • Evitare accumuli di oggetti o vestiti che raccolgono polvere e creano disordine.
  • Rimuovere gli oggetti tipo souvenir per un ambiente più sobrio ed elegante.
    In quest’ottica, consiglio anche di togliere tutti gli oggetti ricordo che non siano direttamente legati all’amore, o alla persona con cui dormirete in questa stanza. In genere, i vecchi regali di un ex innamorato/a, ad esempio, non teneteli in camera da letto. Conservateli altrove, se possibile. Un vecchio abito da sposa? Stessa cosa, evitare la camera da letto (puoi riporla, ad esempio, nella scatola dei ricordi e degli oggetti sentimentali).
    Se volete rendere la vostra camera da letto un luogo favorevole all’amore, tutti i ricordi un po’ ingombranti o irrilevanti non porteranno nella stanza le giuste energie. Idealmente, la camera da letto dovrebbe essere neutra in termini di ricordi o legata al puro amore che state vivendo.
    Fate attenzione anche alle foto in camera!
    Anche se amate la vostra famiglia, non è lo stesso tipo di amore che cercate in camera da letto. Evitate quindi le foto dei bambini, dei nonni, dei suoceri o del cane esposte sul muro. Evitate anche foto di persone infantili o decedute e questo vale anche per le lettere. Cercate di creare un ambiente che favorisca sentimenti e comportamenti d’amore. Come? Potete cercare l’equilibrio nella disposizione della vostra stanza, facendo attenzione che tutto sia doppio:
  • 2 comodini, uno su ciascun lato del letto.
  • 2 armadi, uno ciascuno.
  • Biancheria da letto pulita e ordinata.
  • Scegliete i colori giusti nella camera da letto.
    Nel caso della camera da letto, optate per colori tenui, pastello, non troppo scuri né troppo appariscenti.
    Bandite i colori accesi che tendono ad emozionare (non nel senso buono del termine) o addirittura ad irritare o infastidire, come il viola o il rosso acceso. Scegliete decorazioni e colori semplici, raffinati, leggeri e rilassanti.
    Dobbiamo rompere però il silenzio: quando si è in una relazione, dormire a volte è un’impresa! Partner che russa, sonno disturbato dall’altro, piumone troppo piccolo o troppo caldo… La notte non è riposante. Dovremmo però lasciare il letto coniugale e avere una stanza separata? Vedremo che potrebbero esserci altre opzioni.
    Quando amiamo, non dormiamo? All’inizio, non troppo. Dopo un certo periodo compaiono ostacoli meno romantici. Una persona russa mentre l’altra si gira e si rigira tutta la notte, e qualcuno di solito finisce per monopolizzare il piumone. Risultato: alcune coppie scelgono di non condividere più il letto quotidianamente. Oggi non parliamo solo di una camera da letto separata, ma anche di un piumone o di un letto separato o addirittura di un appartamento separato. Questo “divorzio nel sonno” fa bene alla coppia o significa, al contrario, la morte dell’amore?

Tante coppie non dormono più insieme…

Dormire meglio è infatti uno dei motivi spesso addotti dalle coppie che non dormono più insieme. Ricordate, un sonno di buona qualità è essenziale per la vostra salute. Il vostro partner potrebbe avere orari diversi dai vostri, un ritmo di vita differente, voler guardare un film, potrebbe russare, avere caldo di notte, muoversi nel letto e peggiorare la qualità del sonno in un modo o nell’altro.
C’è anche un lato emozionante nel sapere che ognuno ha il proprio territorio, un po’ come gli animali. E quando l’altra persona entra, sappiamo che è perché lo vuole davvero.


La camera da letto separata presenta vantaggi sulla qualità del sonno e può portare rinnovamento nel rapporto di coppia. Lo potete fare non solo per dormire meglio ma anche e soprattutto per amare meglio voi stessi. Solo perché non dormite insieme non significa che non condividiate la vostra vita all’unisono.
Tuttavia, spesso, nonostante la difficoltà a dormire, gli innamorati non vogliono avere una stanza separata.

Articolo precedenteSenza Silvio, l’armata Mediaset è pronta per un cambio di rotta epocale
Articolo successivo“La libertà è partecipazione”
Avatar photo
"Medico di famiglia, medico estetico, consulente in sessuologia clinica e giornalista pubblicista. Ha frequentato un master in Beauty&Wellness alla Business School del Sole24Ore, a cui è seguito il diploma alla FISS di Roma. Nel 2019 si è diplomata con un master in Lobbying nelle Relazioni Internazionali alla SIOI a Roma. Collabora con IlGiornale.it per la sezione salute, con L’Identità e con la rivista La Critica. È stata ospite, in diverse occasioni, a Tg4 e a TgCom24 per Mediaset e a Radio24 per la Zanzara. Lavora a Parma, “salotto d’Italia”, e a Roma. Si occupa delle persone in tutte le loro sfaccettature. Le ascolta, le consiglia, le rimprovera, le valorizza."