Home CRONACA Sindaco nel Bresciano si trasferisce a Dubai ma non dà le dimissioni:...

Sindaco nel Bresciano si trasferisce a Dubai ma non dà le dimissioni: che problema c’è? Smart working!

494

Stefano Tramonti avrebbe scelto di trasferirsi negli Emirati Arabi prima di portare a termine il mandato istituzionale. Una scelta che ha suscitato qualche polemica tra i cittadini nel Bresciano.

Un ringraziamento speciale per un sindaco speciale

Stefano Tramonti è il sindaco di Carpenedolo, un piccolo comune di 13mila abitanti in provincia di Brescia, ma da qualche tempo vive con la moglie a Dubai, negli Emirati Arabi. A riportare la curiosa vicenda è un post del gruppo Facebook “Impatto zero Acquafredda e Carpenedolo”, che si batte contro la realizzazione di un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti nella zona.

«Grazie sindaco di averci liberato da 73.000 metri quadrati di verde inutile e di averci regalato un impianto rifiuti che renderà l’aria più sana. Così sì che Carpenedolo sarà più vivibile. Peccato che lei da Dubai non avrà la possibilità di condividere tutto ciò con noi», si legge nel post. Il primo cittadino, scrive il Corriere della Sera, avrebbe deciso di trasferirsi in Medio Oriente.

Il post su Facebook

Ma che problema c’è… smart working!

Nella primavera del 2024, i cittadini di Carpenedolo saranno chiamati a eleggere un nuovo sindaco. Questa volta, però, il nome di Tramonti non comparirà sulla scheda elettorale. Il primo cittadino, fino a poco tempo fa in quota Forza Italia, sta infatti per portare a termine il suo secondo mandato e la normativa attuale impedisce ai sindaci di candidarsi anche per il terzo. Il sindaco avrebbe dunque ben pensato di portarsi avanti, trasferendosi all’estero prima ancora di chiudere il suo mandato (per ragioni personali, eh).

Le ultime riunioni con i capigruppo dell’aula consiliare, svolti tramite Zoom, hanno visto Tramonti collegarsi comodamente da Dubai. E dagli ultimi ultimi post della pagina Facebook del Comune di Carpenedolo sembra che il sindaco fosse assente anche alla messa della vigilia di Natale di pochi giorni fa. E poi ci chiediamo che cosa non funziona in Italia…

Articolo precedenteElisabetta Canalis apre il suo cuore sul divorzio e il nuovo compagno
Articolo successivoSINTESI E RISULTATI 18ESIMA GIORNATA DI SERIE A: LE PARTITE DI OGGI 30/12/2023
Avatar photo
Un ragazzaccio appassionato di sport, cultura e tutto ciò che è assorbibile. Stanco della notizia passiva classica dei giornali e intollerante all'ipocrisia e al perbenismo di cui questo paese trabocca. Amante della libertà e diritto della parola, che sta venendo stuprata da coloro che la lingua nemmeno conoscono. Contrario alla censura e alla violenza, fatta qualche piccola eccezione. Ossessionato dall'informazione per paura di essere fregato, affamato di successo perché solo i vincitori scriveranno la storia.