Home Celebs Instagram Fedez e Tamberi a spada tratta contro gli haters

Fedez e Tamberi a spada tratta contro gli haters

602

Fedez sarà pure straricco, non avrà una gran voce, mettiamoci pure che ci gioca un po’ troppo a mostrare i figli sui social, come ha fatto capire Morgan, in pieno disaccordo con il rapper dopo il pasticciaccio di X Factor. Tutti siamo criticabili, nessuno non sbaglia mai, ma mettere di mezzo un bambino di 5 anni augurandogli orribili malattie…

“Conigli infami, vi stanerò”

Questo è di una codardia inaudita, tipica dei “leoni da tastiera”, Infatti Fedez è su tutte le furie e posta: “Troppo facile da dietro uno schermo, senza assumersi le responsabilità di ciò che si scrive. Vi giuro su quello che ho di più caro che scoprirò chi siete, conigli infami”. L’antefatto è la partita Milan-Frosinone dove Leone, il primogenito di Fedez, è sceso in campo accompagnando Theo Hernandez, difensore rossonero.

L’ira funesta

Certa gentaglia con la cultura di un Hooligan analfabeta si è mobilitata per gettare anatemi e maledizioni. Bersaglio, un bambino che non va nemmeno ancora alle elementari. Ributtante per qualunque padre, figuriamoci per quello legittimo, Fedez, che sfida apertamente questi balordi a venire sotto casa sua.

“Io ci metto la faccia”

“E voi pensate che io non riuscirò a sapere chi siete?”, ruggisce Fedez. “No, no, ragazzi non funziona così. Ma vogliamo accelerare le cose? A me non interessa denunciarvi. A me la denuncia serve solo per sapere chi siete. Ditemelo voi, sapete dove abito, venite sotto casa mia e venite ad augurare la morte a mio figlio. Mi vedete allo stadio? Augurate un cancro a mio figlio. Volete sparare a mio figlio? Ditemelo in faccia. Fate le cose da uomini, quali siete, visto che io sono un infame che vi ha denunciato. Accorciamo i tempi. Venite sotto casa mia, abbiate i coglioni, io sono qua”.

“Ho chiesto scusa per Emanuela Orlandi”

Fedez quindi torna su un episodio che lo ha visto nel mirino: “Visto che vi state giustificando delle minacce di morte e degli auguri di tumore ai miei figli dicendo che io ho fatto la battuta su Emanuela Orlandi, dico: E no, ragazzi, è proprio un’altra cosa. Io ci ho messo la faccia, ho fatto una cazzata, ho chiesto scusa, lunedì uscirà una puntata con Pietro Orlandi cui ho chiesto scusa, con cui mi sono chiarito e ho cercato di rimediare. Voi la faccia non ce la mettete perché voi i coglioni non ce li avete. Io, di ogni cosa che dico e che faccio, pago le conseguenze perché ci metto la faccia ed è giusto che anche voi paghiate le conseguenze. Solo allora saremo sullo stesso piano e sarà mia premura fare sì che accada. Conigli infami che non siete altro”.

Anche Gianmarco Tamberi preoccupato del fenomeno

Il campione di salto in alto Gianmarco Tamberi è a sua volta stato bersagliato, come il suo amico Marcell Jacobs, costretto addirittura a chiudere il suo profilo social. I social sono un problema». Sebbene Gimbo e sua moglie Chiara si divertano un mondo su Instagram. «I social sono un problema», riflette l’atleta. «Ma non sono solo io a dirlo, non è una novità. I social danno tanto, ma devono essere regolamentati. È esploso un nuovo mondo per il quale non si può far finta di nulla. Va ridimensionato».

Articolo precedenteAUTOBUS ELETTRICI A OSLO ALLO SBANDO NEL GELIDO INVERNO! CANCELLATE PARTENZE E CAOS: IL FREDDO FA CROLLARE IL SOGNO ‘ECO’
Articolo successivoValditara nomina Anna Paola Concia: FdI e Lega non molto contenti